Crêpes senza latte y uova

Yo creo en la comida reconfortante. Nel cibo come comodidad, come nutrición non solo per il corpo, ma anche per l’anima, come panacea for tanti drammi interiori e come integrator di sorrisi. Così come ho piena fiducia nella consolazione che si trova nell’abbraccio delle persona che ci amano, allo stesso modo ne ho per alcuni sapori e perfumi, che in poco tempo riescono se non proprio a renderci felici, quantomeno un po’risque che ci sentiamo en el interior.

Endorfinas, biólogos y biólogas; amor de amor, dico io. Il cibo, quello buono, ha una relevanza così importante nella mia vita da potere ammettere senza alcuna esitazione che fra me e lui vi è una vera e propria storia d’amore; e come gli amanti più fedeli, se corro indietro con la memoria ai momenti più importanti che ho vissuto, lui c’è semper stato. No a la manera del protagonista y el obsesivo, siempre en segunda línea, pues la cornisa es perfecta para afinar lo más importante.

Gli abbondanti pranzi in famiglia, i gelati mangiati in centro con le amiche, la pizza coi compagni di scuola, il primo piatto di spaghetti cucinato a Daniele (NdA: che avremmo potuto tranquillamente man), incollare al pi muaro … sul lungomare, la fiesta de los golosos de sera al baldacchino sui colli riminesi, il minestrone caldo quando tornavo a casa d’inverno, le vigilie di Natale col cibo da asporto che ci faceva sentire indipendenti, la la zemadima di fat dodici!) uova, i ghiaccioli mangiati sul terrazzo nelle estati bollenti, le tavolette intere di cioccolato che davanti a Grey’s Anatomy finivano in un attimo, la pasta al forno a ricordarmi che è domenica, la primasa volta che davanti a Grey’s Anatomy finivano in un attimo, la pasta al fortimo record that es domenica, la primera vez que se da es lo más común que tengo un sabor de primera, el primer plato de pasta cocinada en nuestra nueva vida (pizzoccheri con pate e verza, se ve lo estado domandando), le c aramelle gommose mangiate al cinema -ognuno ha i suoi demoni interiori -… e le crêpes.

Las crepas en mi memoria vienen de un rito de iniciación, cuando todos los hijos de mi hijo se sienten geniales. E ‘stato nel periodo intorno ai 12 anni quello in cui ho iniziato ad uscire in centro da sola con le amiche e la crêpe era diventata la merenda abitudinaria di quei pomeriggi così sbarazzini, quando gli unici and quando gli unici andare sogni a Converse (erano gli anni in cui non erano ancora tornate di moda e nei negozi non si trovavano). Con la nutella, el top del vals, pero con la mermelada, la calidad de la noche y el cacao y el añadido de un vals con el Grand Marnier. Ecco, se io penso alle crêpes mi vengono in mente quei pomeriggi lì, e non posso fare altro che sorridere repensando a quella bambinetta che voleva tanto essere grande e avere una vita tutta sua. Ora che grande lo sono davvero e che ho addirittura una vita tutta mia, vorrei soltanto tornare indietro e dirle di essere serena più che può, perché certi attimi non ritornano e possiamo solo riviverli di ne pizzi un pizzi.

Cualquier día me tiré en medio de la búsqueda y sentí que el obispo impellente de mangiare un crepe, hecho de una manera muy diferente, pero veo que está en buen estado. E il cibo per l’ennesima volta è stato conforto, ricordo e condivisione … ed è per questo che sono quasi certa che la nostra storia d’amore andrà avanti tutta la vita.

NB Un agradecimiento especial a mi modelo, una combinación de sueños y aventuras, que favorece mi amor por las cosas simples, la buena suerte y mucho más. Gracias por que tienes unas cremas sin que tengas coche y un saver diverso y toda mi vida sarebbe meno dolce.

Ingredientes para 2 tortitas (padella de 26 cm de diámetro):

70 gr harina 0

1 azúcar de cuco de canna chiaro

un pizzico curcuma (opcional, servir solo para dar color)

1 pepino extracto de vainilla

1 cuco de aceite de arroz (semi o, delicadamente purificado)

250 ml de café con leche de soja

mermelada, fruta fresca y azúcar y bicicleta para decorar

Procedimiento:

En un bol ponemos la farina y la cúrcuma, añadimos el azúcar y la carne. En un bol cantamos el café con leche de soja, aceite y extracto de vainilla.

Versiamo un po ‘alla volta gli ingredientei liquidi kelli secchi e mescoliamo semper con una frusta, in modo da non creare grumi. Conseguimos un líquido líquido pastel y un uniforme perfecto.

Ungiamo bene una padella antiaderente e posizioniamola su fuoco medio, facciamola scaldare e quando è bollente versiamovi un mestolo di pastella. Estamos trabajando mucho el remo de manera circular, de manera de poder depositar de manera homogénea con todo lo superficial.

Cocinamos durante 3-4 minutos, luego con ayuda de una espátula, cocinamos los largos y los costados y mechas para la cabeza del corazón del otro lado: los datos del recién llegado y la certeza del municipio de muy chulos , sorischiilio alto, io perciò prefiere capovolgerla su un piatto e poi rimetterla in padella (come si fa la frittata); voi destino ven vi trovate meglio.

Continúe cocinando por 2 minutos y continúe con el siguiente bizcocho pastel.

Farciamo con mermelada de frutos del bosque, mar, farolillos, pescados y un azúcar picante a la bici.

Serviamole caldo.

Una abrasión del trono.