giroVegando en cocina: Zucchine ripiene di ortaggi

estoy recibiendo mi apprezzareestate negli ultimi periodi solo, reputandola per anni una stagione che non si confacesse a me e alle mie esigenze. Pensavo che sarei dovuta vivere in qualche paese del Nord Europa, dove il sole non mi mai troppo caldo e c’è sempre voglia di una tazza di y caldo, ma mi sbagliavo. No nostante nutra ancora una gran passione per paesi come la Svezia, che spero di visitare prima o poi, oggi sono follemente innamorata dei mesi che vanno da giugno a settembre.

Forse prima avevo unoimagina distorsiona di queto periodo dellanno, che nella mia cittun viene vissuto dod una grande festa che dura interrottamente per 90 girni e dove mi sentivo sempre un po Fuori luogo, come se a quella festa mi ci fossi imbucata and tutti ne fossero a conoscenza. Non ho mai amato andare in spiaggia per avere fin da maggio unAbbronzatura perfetta -e forse nel mio colorito di pelle c‘eso ancla lúltimo baluardo che mi fa pensare dod sarei pitu a mio agio in qualche paese scandinavo-, neso fare gli aperitivi in ​​​​uno dei millemila locali sul lungomare. La timidezza e una profonda riservatezza mi hanno sempre fatto vivere queste situazioni, a cui cercavo di adattarmi almeno in parte, come un disagio.

Negli ultimi anni porOh qualcosa mi cambiato, non mi interessa pitu fare finta divertirmi in quella infinita festa, sono scesa dalla giostra che mi faceva solo venire il mal di testa. Riprendendomi i miei spazi ei miei tempi ho capito come anche a mi lestate of piaccia recien y perfino alcune sfaccettature di questa mia matta cittundove sembra che solo il divertimento sia la cosa importante.

Anche grazie probabilmente a questa nuova vita in campagna ho capito costa adoro di questo periodo dellanno, in cui tutto sembra pitu fácil y soportable. Amo le ore di luce che si prolungano fino a sera tardi, quando giun si intravede la luna e by prime stelle in cielo; i campi di grano che sono verde intenso nei primi giorni di maggio e diventano doro giugno suave; quelli di girasole che quando i fiori si aprono per la prima volta il paesaggio che hai semper visto cambia radicalmente nel corso di una notte, coprendosi con unenorme macchia rehenes che vista ciegaalto immagino semper assomigli ad fusion wen; por nuvole al tramonto che assumono tutte por declinazioni del rosa fino ad arrivare al lilla e trasformano il cielo in un quadro di Manet; la nota che non mi mai completamente buia, percaeso illuminata da migliaia di lucciole nei campi e costellazioni nel firmamento che la fanno divenire blu cobalto and somigliante a un grande tappeto medio orientale dalla fantasia arabescata; donde pitu calde del giorno in cui i pensieri vanno lenti e sono accompagnati dal rumore continuo e semper uguale delle cicale, che a poco a poco diviene una nenia dolcissima e rilassante; i fiori pullulanti di api e bombi che volano incessantemente da une allalter, muovendoli vienen en una danza; il vento che entra in casa dalle bestre aperte e ti fa sorridere per il breve ma intenso piacere che ti bad; le mie mani che profumano quasi sempre di basilico, che cresce a vista docchio da quel vaso cui mi stato trapiantato in primavera, quando il sole era ancora solo un tiepido velo che ci accarezzava di tanto in tanto; data la sveglia naturale dagli uccellini che ci salutano al tramonto andando a riposare sugli alberi e poi allaurora quando giun inizia la loro intensa giornata; le piogge che arrivano copió todoimprovisación de accogli a braccia aperte, consapevole che a breve lasceranno di nuovo spazio al sole che asciugherun tutto, come la risata che qualcuno ci fa scaturire mentre piangiamo e porta via le ultime lacrime; yoorto e gli alberi da frutto, generosi come non mai in questo periodo dellanno, che riempiono il mio cestino di vimini di colori e sapori.

Questa mi finca la mia, búsqueda mi la mia festa, quella organizzata da me, se volete, siete tutti invitati. Presentatevi pure a piedi nudi, coi capelli scompigliati dal vento e sedetevi attorno al tavolo invecchiato dal sole; io vado un attimo in cucina a prendere il piatto di oggi che mi unooda a questa stagione e poi siamo pronti per mangiare.

Ricetta ispirata y Verdure mediterranee, alegato a Sale & Pepe

Ingredientes por 6 calabacines:

6 tonde de calabacín, grandi più de meno uguai

1 zucchina lunga piccola, privata delle estremità e tagliata a dadini

1 carota media, sbucciata y tagliata y dadini

1 melanzana media lunga, privata delle estremitun e tagliata a dadini

1 cipolla rossa grande, sbucciata e tagliata a análisis

mezzo peperone giallo, privato di semi e filamenti, tagliato y dadini

5 pomodori perini, lavati e tagliati y dadini

un mazzo di basilico fresco, lavato e solo de foglie tritate

vender, pepe

aceite evo

Preparación:

Tagliamo la parte superiore delle zucchine rotonde a circa 3/4 di altezza e scaviamo tutta la polpa interna aiutandoci con un cucchiaio, prestando attenzione a non spingere troppo per evitare la rottura dell’ortaggio. (DS In questa preparazione l’interno della zucchina non serve, ma non buttatelo. Io l’ho cotto in padella con un po ‘ d’olio e sale, poi l’ho frullato con basilico fresco, pepe e un po ‘ a su sartén de soja. Ne è nato un pesto ottimo con cui ho condito la pasta).

saliamolinterno di ogni zucchina e facciamole riposare capovolte su carta assorbente.

En unoampia padella mettiamo la cipolla con 3 cucchiai olio un pizzico di sale, facciamo andare y fuco dolce por 5 minutos. Aggiungiamo la carota, dopo 3-4 minutos il peperone y proseguiamo la cottura por 4-5 minutos, uniamo poi la melanzana y cuociamo per altri 4 minutos. Infine aggiungiamo y pomodori y continuiamo la cottura por 1 min. Saliamo e pepiamo, spegniamo il fuoco e aggiungiamo il basilico tritato, mescolando.

Riprendiamo le zucchine tonde e farciamo ognuna con la dadolata di ortaggi preparata e sistemiamole su di una teglia da forno unta, copriamole con il loro
cappellinocondiamo con una spolverata di sale e one filo dbaturrillo.

Cuociamo en foro caldo y 180° por 40 minutos aproximadamente, finché no sono cotte. Serviamo tiepide.

Una abbraccio ea presto.